FRANCO MAURO FRANCHI

Terramadre. Figure della seduzione muliebre. Franco Mauro Franchi sculture e dipinti 1970-2016

 

Ciemmeci Spazio Arte,Terrafino di Empoli, dal 22 dicembre 2016 al 5 giugno 2017. Cura: Paolo De Simonis, Roberto Mancini. Organizzazione: Vinicio Capezzuoli. Allestimento: Tiziano Pucci. Fotografie del catalogo: Irene Franchi, Alessandro Maltinti.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Terramadre è il titolo della Mostra dedicata all’opera di Franco Mauro Franchi, artista di area livornese che da decenni rende multiforme uno ‘stesso’ tema: la figura femminile declinata in tecniche e materie diverse che includono marmo, pietra, terracotta, bronzo, cemento, vetroresina, carta e tela dipinta. Qui la rappresentazione di una femminilità seduttiva che oscilla tra eros e fecondità evoca inevitabilmente mitologie arcaiche mediterranee tradotte in forme comunque potenti, michelangiolesche, di variegate dimensioni: dalla piccola testa alla statua monumentale.

Lungo un percorso che ricostruisce la biografia artistica di Franchi, tra il 1970 e il 2016, e insieme segue la filiera della sua produzione: dal disegno del progetto alla sua traduzione plastica, con particolare attenzione alla non infrequente destinazione pubblica e dunque etica. Capace di celebrare e creare significati negli spazi rendendoli veri luoghi, in stretta aderenza alla mission di Téchne. Durante una intervista, riportata nel Catalogo della Mostra (Firenze Aska edizioni, Euro 18), Franchi sostiene che «la scultura contemporanea sembra fatta apposta per poter qualificare anche i luoghi industriali. Questi non luoghi secondo me sono tali perché gli manca la identità dell’opera d’arte e quindi sono importanti tutte le occasioni che si presentano per dare un’identità un luogo, anche quello apparentemente più lontano».

 

Copyright © All Rights Reserved.